Al Centro Civico Buranello di Sampierdarena in scena lo spettacolo Odisseo

odisseo

Giovedì 27 aprile al Centro Civico Buranello di Sampierdarena (sala Auditorium) andrà in scena la quattordicesima data programmata dello spettacolo teatrale ART (Associazione per la Ricerca Teatrale), Odisseo.
L’Odissea è il poema del viaggio, del ricordo e del coraggio. Un’epica dell’uomo, che vede Ulisse (Odisseo), eroe coraggioso e scaltro, in lotta per il ritorno alla sua Itaca. Fronteggiando dei e demoni, vere incarnazioni delle tempeste reali e interiori con cui si scontra l’essere umano, si compone un viaggio fra pulsioni incarnate e soggettive. Un viaggio costellato di avventure e personaggi affascinanti quanto pericolosi: dal popolo dei mangiatori di loto, i fiori che portano all’oblio e alla dimenticanza, alle Sirene, che col loro dolcissimo canto ingannano e seducono i marinai, dalla dea Circe, che ammalia Ulisse e trasforma i suoi compagni in porci, sino alla più cupa discesa nell’Ade.

odisseoIn un’ora e mezza di spettacolo si scontrano il coraggio, la paura, la nostalgia, la seduzione, la fragilità umana, l’inganno e l’astuzia. Un classico della letteratura, dai tratti sempre contemporanei, in una coinvolgente rilettura teatrale, moderna e tradizionale al tempo stesso. In un crescendo di scene, suoni, dialoghi e monologhi, si incontrano anche tutti gli altri personaggi fondamentali dei primi dodici volumi dell’opera: Calipso, vibrante di dolcezza e umanità femminile; Circe, che non è la maga dello stereotipo, ma la veggente spesso afflitta da questa sua capacità di leggere il futuro, non sempre piacevole. Alcinoo, l’uomo saggio che sa ascoltare ed apprezzare l'”eleganza di eloquio e l’accortezza di mente” di Odisseo. Il tutto dipinto da una scenografia volontariamente affidata all’arte dell’attore. Una scenografia essenziale: fatta di carne, gesti, voci e pochi oggetti di scena. Plasmata quindi dalla forza degli interpreti, dall’accurata selezione di musiche e suoni scenici, e soprattutto dall’occhio maravigliato dello spettatore.

Lo scopo della serata è quello di contribuire alla raccolta fondi del Progetto Nazionale dell’ANVVF-CN (Associazione Nazionale Vigili del Fuoco del Corpo Nazionale) per la campagna “Adotta un’opera” del Comune di Amatrice.

Per informazioni: l’evento Facebook ufficiale

NESSUN COMMENTO